Allergologia

Allergologia

Il Dipartimento di Allergologia in Salus offre servizi per la diagnosi e il trattamento di malattie allergiche, comprese le malattie respiratorie e della pelle. La diagnosi include la consultazione di un allergologo e vari esami della pelle e del sangue. I trattamenti comprendono farmaci e immunoterapia specifica per allergeni (vaccinazione contro le allergie) Le malattie allergiche si basano sulla risposta del sistema immunitario a sostanze considerate estranee e pericolose. Queste sostanze chiamate allergeni includono alcuni microrganismi che vivono in casa (acquari), polline, epitelio animale. Gli allergeni sono anche considerati alcuni alimenti o farmaci a cui il sistema immunitario reagisce in modo eccessivo e provoca varie reazioni nelle vie respiratorie o nella pelle.

Esami in vivo eseguiti sulla pelle del paziente:

Esami in vivo eseguiti sulla pelle del paziente:

La spirometria (test della funzione respiratoria) che determina quanto sono interessate (ristrette) le vie aeree a causa di vari fattori.

Le patologie allergiche più comuni sono:

È una malattia infiammatoria cronica del tratto respiratorio inferiore associata a difficoltà respiratoria, tosse, fischio e senso di oppressione al torace, che aumenta quando il paziente è in contatto con l’allergene causale.

La rufa allergica, malattia infiammatoria del tratto respiratorio superiore associata a congestione nasale, naso che cola, starnuti e prurito al naso. La rinite può essere stagionale nei casi in cui il paziente è sensibile al polline perenne, quando sensibile agli acquari, alla muffa, all'epitelio animale, ecc. Nel caso della rinite allergica stagionale i sintomi sono presenti durante la primavera, l'estate e in alcuni casi fino all'inizio dell'autunno, mentre nel caso della rinite allergica sono presenti durante tutto l'anno

Anche la congiuntivite allergica è un’infiammazione, ma della congiuntiva dell’occhio (la copertura dell’orecchio e l’interno delle palpebre), a seconda dell’allergene causale presente nella stagione primaverile o durante tutto l’anno che generalmente accompagna la rinite. I sintomi della congiuntivite sono lacrimazione, arrossamento e prurito agli occhi.

È una patologia che provoca allergeni nell'aria e negli alimenti e colpisce frequentemente i bambini, è associata a pelle secca, arrossata, irritata e pruriginosa.

È una reazione causata dal contatto della pelle con vari materiali come metalli, tinture per capelli, ingredienti di profumi, adesivi, manicure, farmaci topici, guanti di gomma, sapone, detergenti, ammorbidenti e shampoo. Questa reazione è caratterizzata da bruciore e prurito della pelle, nonché arrossamenti sulla pelle.

Appare con macchie rosse sulla pelle che causano prurito e nella maggior parte dei casi è diffuso in tutto il corpo. A seconda della durata, l’orticaria è considerata acuta se le macchie sono presenti meno di 6 settimane e cronica se sono presenti sulla pelle più di 6 settimane. Le cause dell’orticaria acuta possono variare tra un’infezione, una condizione virale, il contatto con una sostanza o allergene, il morso di un insetto o un tipo di farmaco, ecc. Per l’orticaria cronica possono esserci calore, freddo, fattori emotivo, ipertiroidismo, e nella maggior parte dei casi la causa è sconosciuta L’orticaria è anche associata a gonfiore del viso o del corpo.

È un notevole gonfiore del tessuto sottocutaneo che si trova in diverse parti del corpo che, oltre alla pelle e alle mucose, colpisce anche organi come la laringe o l'intestino. L'angioedema può essere ereditato o acquisito durante la vita.

Colpisce la maggior parte dei bambini ed è il risultato del consumo di un determinato alimento, che il sistema immunitario considera un agente pericoloso e reagisce mostrando vari sintomi sulla pelle (orticaria, angioedema o dermatite allergica), nel tratto digestivo (vomito). , mal di stomaco e diarrea), nelle vie respiratorie (rinite, asma) e fino a shock anafilattico. Le allergie alimentari sono diffuse in tutte le fasce d’età.

Come gli alimenti o gli allergeni dell'aria, in alcuni casi il farmaco è considerato dal sistema immunitario dannoso per l'organismo che risponde alla comparsa di macchie rosse sulla pelle o sull'orticaria, causando prurito, gonfiore, difficoltà respiratorie e persino shock anafilattico ballerino in pericolo di vita.

Se il paziente è allergico al suo veleno dopo il morso, la reazione può variare dal gonfiore nell’area del morso all’orticaria, difficoltà a respirare e deglutire e fino a shock anafilattico.

È considerata una reazione pericolosa per la vita, che è associata a orticaria e angioedema, dolore addominale, vomito, diarrea, ostruzione dell’aria, tensione, aritmia, rottura del corpo, perdita di sensibilità, ecc. Le cause più comuni sono mangiare un cibo, assumere un farmaco, avvelenare le punture di insetti, ecc., Specialmente quando il paziente ha un’allergia.

  • Educare il paziente a evitare l’agente causale dei sintomi allergici
    Trattamento farmacologico per le patologie rilevanti, educando il paziente al loro uso
  • Trattamento con immunoterapia specifica per allergeni (vaccinazione contro le allergie), per pazienti con sintomi allergici e con un risultato positivo di allergeni testati in laboratorio e test cutanei. Questo trattamento viene effettuato con iniezioni o gocce sotto la lingua e modifica il sistema immunitario, lo rende sensibile a questi allergeni, previene anche le malattie delle vie aeree aggravate come l’asma bronchiale
  • Un altro trattamento è la desensibilizzazione al morso di imenotteri (ape e vespa) che evita pericolose reazioni di jetbag al paziente.

Medici:

It seems we can't find what you're looking for.

Blog:

It seems we can't find what you're looking for.